Resto Al Sud: nuovi contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati per gli anni 2022-2023

Cos'è

Resto al Sud è un Incentivo volto a sostenere la nascita e lo sviluppo di nuove attività imprenditoriali e libero professionali.

A chi si rivolge

Il bando è rivolto agli Imprenditori di età compresa tra i 18 e 55 anni che vogliono sviluppare o avviare nuove Imprese nelle Regioni espressamente indicate dal bando (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Marche, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia e Umbria). Tali soggetti dovranno essere residenti, al momento della presentazione della domanda, in una delle Regioni in cui il bando è attivo e non potranno essere titolari di un’Impresa in esercio dal 21/06/2017. Infine condizioni necessarie e fondamentali sono: il non aver ricevuto altre agevolazioni nazionali per l’autoimprenditorialità nell’ultimo triennio e il non essere dipendenti.

Cosa prevede

L’Incentivo prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto per favorire la crescita e lo sviluppo di attività imprenditoriali nelle Regioni del Centro Sud, in quelle del Centro assoggettate a fenomeni sismici e nelle isole minori del Centro-Nord.
Stato incentivo
Tipi di soggetti
Dimensioni
Forme agevolative
Obiettivi finalità

Più dettagli

Obiettivo - Finalità

Forma agevolazione

Costi ammessi

L’incentivo copre le seguenti voci di spesa (escluse quelle sostenute per iniziative promozionali, per le consulenze e per il personale dipendente): 1) ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili (massimo 30% del programma di spesa); 2) macchinari, impianti e attrezzature nuovi; 3) programmi informatici e servizi per le tecnologie, l’informazione e le telecomunicazioni; 4) spese di gestione fino al 20% del programma di spesa (materie prime, materiali di consumo, utenze, canoni di locazione, canoni di leasing, garanzie assicurative).

Spesa ammessa (min-max)

E’ possibile coprire il 100% delle spese ammissibili fino ad un massimo di 50.000,00 €.

Agevolazione concedibile (min-max)

E’possibile coprire il 100% delle spese ammissibili fino ad un massimo di 50.000,00 €. Nel caso specifico di Aziende con 4 soci il tetto massimo raggiunge i 200.000,00 €. Per le sole Imprese esercitate in forma individuale, con un solo soggetto proponente, il finanziamento massimo è pari a 60.000,00 €. E’, inoltre, previsto a supporto un ulteriore contributo a fondo perduto di 15.000,00 € per le ditte individuali e le attività professionali svolte in forma individuale. E un ulteriore 40.000,00 € per le società.

Tipologia soggetto

Dimensione

Settore attività

Industria, Artigianato, Trasformazione dei prodotti agricoli, Pesca e acquacoltura, Fornitura di servizi alle imprese e alle persone, Turismo, Commercio e Libera professione.

ATECO

Non applicabile

Regioni

Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Marche, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia e Umbria.

Comuni

Tutti i Comuni situati nelle Regioni espressamente indicate nel bando.

Ambito territoriale speciale

Insieme alle Regioni citate incentivo è rivolto anche alle attività nelle isole minori marine, lagunari e lacustri del Centro-Nord.

Altre caratteristiche

Il bando è attivo e le domande possono già essere presentante esclusivamente online (attraverso la piattaforma web messa a disposizione da Invitalia). Trattandosi di un Incentivo “a sportello” non è prevista una data di termine ma è possibile presentare la proposta progettuale fino all’esaurimento delle risorse disponibili.

Soggetto gestore

Invitalia Spa

Obiettivo – Finalità

Forma agevolazione

Costi ammessi

Spesa ammessa (min-max)

Agevolazione concedibile (min-max)

Tipologia soggetto

Dimensione

Settore attività

ATECO

Regioni

Comuni

Ambito territoriale speciale

Altre caratteristiche

Soggetto gestore

Ottieni informazioni