Riorganizzare la PA attraverso il digitale, sistemi di collaborazione PA, accesso alle informazioni del cittadino

Guarda un breve video del progetto qui.

Il ruolo delle Pubbliche Amministrazioni sta progressivamente mutando, emerge sempre più la necessità di sviluppare una cultura pubblica programmatoria e gestionale che aiuti le Amministrazioni a proporsi come fattore propulsivo di reale valore aggiunto per il territorio. Ciò premesso risulta evidente che è ormai irrimediabilmente superata la fase nella quale l’Ente pubblico svolgeva un ruolo prevalentemente mediativo tra i soggetti del territorio, collegato generalmente ad azioni di tipo normativo o meramente allocativo di risorse economiche. La PA attuale, invece, assume sempre più una valenza propositiva, propulsiva per il territorio, riferimento autorevole e qualificato per i cittadini, per le imprese, per le forze sociali. Occorre proporre e realizzare strategie che determinino connessioni in rete tra le realtà territoriali e le istituzioni, istituendo sinergie che possano rispondere all’internazionalizzazione dei mercati, dei sistemi produttivi, delle relazioni socio-politiche.

Uno dei supporti più importanti affinché gli Enti locali possano conseguire questi obiettivi risulta essere la formazione professionale, considerata come fattore di crescita e di acquisizione consapevole di competenze e responsabilità da parte dei dipendenti pubblici nel proprio ruolo.

A livello formativo il fabbisogno delle PA che è stato rilevato verte sullo sviluppo delle conoscenze e competenze 4.0 volte alla reingegnerizzazione dei processi di erogazione dei servizi resi ai cittadini anche attraverso la messa a disposizione e supporto dei big-data. Le tecnologie dell’informazione e della comunicazione sono un fattore chiave per l’ammodernamento della pubblica amministrazione sia sul piano organizzativo interno che come strumento per l’utenza. Il Piano formativo infatti sarà collegato all’implementazione dei servizi pubblici a carattere locale, con particolare riferimento:

  1. all’acquisizione di qualificate competenze di ICT da parte dei collaboratori della PA;
  2. alla definizione di innovativi modelli di informazione e comunicazione con il pubblico;
  3. aumento della produttività del lavoro pubblico nell’ottica di coniugare rigore nei conti pubblici e rilancio della crescita;
  4. riduzione dei tempi di risposta alle imprese e ai cittadini;
  5. sviluppo di competenze, anche digitali, per la gestione di nuove forme organizzative del lavoro che cambia e di modelli per la gestione associata di servizi avanzati;
  6. Sviluppo e rafforzamento della collaborazione in rete inter- istituzionale e di coinvolgimento degli stakeholders;
  7. Aumento del grado di informatizzazione per consentire l’interazione telematica tra Pubblica Amministrazione e cittadini e imprese.

I partecipanti:

  • Comune di Venezia
  • Comune di Marcon
  • Comune di Scorzè
  • Associazione Professionale Polizia Locale d’Italia ANVU
  • Confesercenti Venezia
  • C.O.I.S.P. Veneto
  • C.O.I.S.P. Venezia

I moduli formativi:

  • Un nuovo paradigma: il cittadino al centro
  • Soluzioni digitali per la PA
  • Master data e building blocks
  • Digitale e PA, le tre “s” del cambiamento: semplificazione, strategia, sostenibilità
  • Modello Cloud, vantaggi e rischi: attenzione alla sicurezza
  • Digital Trasformation
  • Gestione documentale
  • Digital corporate storytelling
  • Tecnologie di storytelling

Altre attività:

  • Project Work
  • Seminari Informativi
  • Assistenza e consulenza di gruppo sul fare squadra, lavorare in team, comunicare in modo efficace