Dgr 1158/17 – Piani innovativi di trasformazione delle imprese venete

Regione Veneto – DGR 1158/17 -

La Regione Veneto ha emanato il bando relativo alla direttiva 1158/17 con l’obiettivo di  promuovere la competitività, lo sviluppo sinergico del territorio e il mantenimento dell’occupazione, in particolare delle aziende venete che abbiano elaborato piani di rilancio condivisi nell’ambito di specifici accordi sottoscritti dalle parti sociali e sui quali ci sia stata una successiva presa d’atto da parte della Regione Veneto.

Ogni proposta progettuale che verrà finanziata dovrà realizzare una seria di attività finalizzate all’innovazione e alla riorganizzazione aziendale, così da favorire il mantenimento dell’occupazione e l’incremento delle capacità produttive dell’azienda stessa. Saranno, quindi, perseguite sia finalità cogenti di contenimento della disoccupazione, che finalità sul medio termine di supporto alla competitività del sistema economico e alla crescita occupazionale.

Linee di intervento:

  1. Workers buyout e altri strumenti di impreditorialità;
  2. Outplacement per i lavoratori in uscita;
  3. Riqualificazione per i lavoratori a rischio di espulsione;
  4. Inserimento di nuovo personale;
  5. Innovazione di prodotto e di processo;
  6. Internazionalizzazione;
  7. Assistenza per l’accesso ad altri fondi.

Per il raggiungimento delle finalità di ciascuna linea, sarà possibile utilizzare una variegata combinazione di strumenti.

Inoltre al fine di aumentare l’efficacia degli interventi, le proposte progettuali possono prevedere la richiesta di un finanziamento anche per le tipologie di spesa a valere sul FESR e/o ai sensi dell’art. 13 del Reg. UE n. 1304/2013.

Destinatari:

  • Lavoratori occupati presso imprese operanti in unità localizzate sul territorio regionale con modalità contrattuali previste dalla normativa vigente;
  • Lavoratori in forza presso aziende con unità operative ubicate in Veneto interessati da provvedimenti di CIGS per crisi aziendale, CIGS per riconversione aziendale, ristrutturazione e riorganizzazione;
  • Titolari d’impresa, coadiuvanti d’impresa;
  • Liberi professionisti, lavoratori autonomi;
  • Disoccupati.

Risorse disponibili: 1.000.000,00 euro.

Scadenza:

Le domande di ammissione al finanziamento e la relativa modulistica dovranno pervenire entro il 31/12/2017.