For.Te.

For.Te. è uno tra i più importanti Fondi paritetici interprofessionali per la formazione continua, per numero di aziende che lo hanno scelto; è rappresentativo dei diversi settori economici e del tessuto imprenditoriale italiano, fatto di piccole, medie, grandi aziende.

Possono aderire al Fondo le imprese italiane che operano in tutti i settori economici.

Promosso da CONFCOMMERCIO, CONFETRA e CGIL, CISL, UIL, For.Te. ha come obiettivo principale favorire l’utilizzo della formazione continua da parte delle aziende e dei lavoratori, mettendo a disposizione delle aziende e dei lavoratori risorse per il finanziamento di piani formativi aziendali, territoriali, settoriali e individuali.

Avvisi attivi:

Av. 1/19 – FORMAZIONE FINANZIATA A BENEFICIO DELLE IMPRESE DEL COMPARTO LOGISTICA, SPEDIZIONI E TRASPORTI

Dettaglio ambito / obiettivi Piani e Progetti formativi Aziendali, Settoriali e Territoriali per il Comparto Logistica, Spedizioni, Trasporti che riguardano l’Ambito Generalista.
Contributi a disposizione € 5.000.000,00 (cinquemilioni/00), suddivisi equamente tra le scadenze previste.
Ripartizione territoriale Tutto il territorio nazionale.
Valore massimo contributo per azienda Il finanziamento concesso per ogni Piano formativo Settoriale e Territoriale non potrà superare il valore massimo di 200.000,00 euro.

Il finanziamento per ogni piano formativo aziendale non potrà superare euro 100.000,00.

Il finanziamento max per ogni impresa è calcolato secondo la seguente tabella:

- 1-25 dipendenti € 20.000,00

- 26-50 dipendenti € 30.000,00

- 51-100 dipendenti € 40.000,00

- 101-149 dipendenti € 60.000,00

- 150-249 dipendenti € 100.000,00 (solo aziende che non abbiano optato per il CIA).

N. minimo partecipanti per ciascun intervento Minimo 4 partecipanti. Ai fini della validità dell’intervento e quindi dell’ammissibilità dei relativi costi, è necessario che almeno 3 (tre) lavoratori abbiano frequentato il 70% delle ore programmate.

Sono possibili anche azioni di tipo individuale.

La formazione finanziata per ciascun dipendente deve avere una durata non superiore alle 100 ore.

Tipologia progetti e obiettivi I Piani e i Progetti formativi possono essere:

- Aziendali e interaziendali;

- Territoriali;

- Settoriali nazionali.

I Piani e i Progetti formativi devono riguardare l’ambito Generalista.

Durata massima  24 mesi
Modalità di presentazione della domanda Due scadenze:

  • 29 luglio 2020
  • 10 febbraio 2021 

 

Av. 2/19 – FORMAZIONE A SOSTEGNO DELL’INNOVAZIONE TECNOLOGICA, DI PRODOTTO E/O DI PROCESSO NELLE IMPRESE

Dettaglio ambito / obiettivi Piani formativi Aziendali, Settoriali e Territoriali riferiti esclusivamente ai seguenti ambiti:

innovazione tecnologica che riguardi esclusivamente l’introduzione di nuovi prodotti e/o processi o un importante miglioramento di quelli già esistenti e che richiedano, in una o più fasi della realizzazione e/o del trasferimento, la formazione del personale interessato.

Sono ammessi tutti i processi di innovazione di prodotto, dei processi e dell’organizzazione aziendale (inclusi cambiamenti significativi nelle tecniche, nelle attrezzature o nel software), comprese le innovazioni dei processi connesse alla protezione dei dati.

Sono esclusi:

-        Interventi formativi che non sono collegabili ai suddetti temi e inquadrabili in processi di innovazione digitale o di miglioramento delle performance aziendali;

-        Interventi per conformarsi alla normativa nazionale in materia di formazione obbligatoria.

Contributi a disposizione Risorse complessive stanziate: € 7.000.000,00 (settemilioni/00), ripartite equamente tra le scadenze e tra Piani Aziendali e Piani Pluriaziendali.
Ripartizione territoriale Tutto il territorio nazionale.
Valore massimo contributo per azienda Il Piano formativo non può prevedere, a pena di inammissibilità, un finanziamento superiore a euro 50.000,00 (cinquantamila/00).
N. minimo partecipanti per ciascun intervento Minimo 4 partecipanti. Ai fini della validità dell’intervento e quindi dell’ammissibilità dei relativi costi, è necessario che almeno tre lavoratori abbiano frequentato il 70% delle ore programmate.

 

Tipologia progetti e obiettivi I Piani e i Progetti formativi possono essere:

- Aziendali e interaziendali;

- Territoriali;

- Settoriali.

Durata massima  12 mesi
Modalità di presentazione della domanda Due scadenze:

-        29 gennaio 2021

-        12 maggio 2021

 

Av. 3/19 – FORMAZIONE FINANZIATA A BENEFICIO DELLE IMPRESE DEL COMPARTO COMMERCIO TURISMO E SERVIZI

Dettaglio ambito / obiettivi Piani e Progetti formativi Aziendali, Settoriali e Territoriali per il Comparto Commercio, Turismo e Servizi che riguardano l’Ambito Generalista.
Contributi a disposizione Risorse complessive pari a € 55.000.000,00 (cinquantacinquemilioni/00), suddivise equamente tra le scadenze previste.

Ad ognuna di esse sono attribuiti € 27.500.000,00 di cui € 26.500.000,00 destinati al finanziamento di piani formativi aziendali e territoriali e € 1.000.000,00 destinati al finanziamento di Piani settoriali nazionali.

Ripartizione territoriale Le risorse sono suddivise inoltre come indicato nei punti successivi:

 

-        Piani aziendali/territoriali: € 51.700.000,00 ripartiti per regioni/ macro aree:

o   Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria: € 3.888.000,00

o   Lombardia: € 11.600.000,00

o   Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia: € 8.270.000,00

o   Veneto: € 8.150.000,00

o   Emilia Romagna: € 7.190.000,00

o   Marche-Umbria: € 1.900.000,00

o   Toscana- Sardegna: € 4.900.000,00

o   Lazio- Campania: € 4.000.000,00

o   Basilicata – Puglia – Abruzzo – Molise: € 1.494.000,00

o   Calabria – Sicilia: € 1.608.000,00

(Le risorse assegnate a ciascuna regione/macro area vengono ulteriormente suddivise, destinando il 50% delle stesse ai Piani aziendali ed il rimanente 50% ai Piani territoriali.)

-        Piani settoriali/nazionali: € 2.000.000,00.

Valore massimo contributo per azienda Il finanziamento concesso per ogni Piano formativo Settoriale e Territoriale non potrà superare il valore massimo di 200.000,00 euro.

Il finanziamento per ogni piano formativo aziendale non potrà superare euro 100.000,00.

Il finanziamento max per ogni impresa è calcolato secondo la seguente tabella:

- 1-25 dipendenti € 20.000,00

- 26-50 dipendenti € 40.000,00

- 51-100 dipendenti € 60.000,00

- 101-149 dipendenti € 80.000,00

- 150-249 dipendenti € 100.000,00 (solo aziende che non abbiano optato per il CIA).

N. minimo partecipanti per ciascun intervento Minimo 4 partecipanti. Ai fini della validità dell’intervento e quindi dell’ammissibilità dei relativi costi, è necessario che almeno 3 (tre) lavoratori abbiano frequentato il 70% delle ore programmate.

Sono possibili anche azioni di tipo individuale.

Tipologia progetti e obiettivi I Piani e i Progetti formativi possono essere:

- Aziendali e interaziendali;

- Territoriali;

- Settoriali nazionali.

I Piani e i Progetti formativi devono riguardare l’ambito Generalista.

Durata massima  24 mesi
Modalità di presentazione della domanda Due scadenze:

-        15 settembre 2020;

-        23 febbraio 2021.

 

Av. 4/19 – FORMAZIONE A SOSTEGNO DEL SETTORE SOCIO-SANITARIO

Dettaglio ambito / obiettivi Piani formativi Aziendali, Settoriali e Territoriali per le aziende e le organizzazioni che operano nel settore dei servizi sanitari e socio-sanitari-assistenziali e di welfare, dagli studi medici e veterinari, alle case di cura, cliniche, laboratori di analisi, ospedali, strutture residenziali di assistenza a persone anziane, disabili, comunità…

I Piani formativi dovranno essere riferiti in particolare ai seguenti ambiti:

-        area psicorelazionale

-        area Clinical Governance e Gestione del Rischio

-        area competenze tecniche, anche finalizzate all’acquisizione di qualifiche

-        area innovazione tecnologica

-        area alimentazione, cura e pulizia degli ambienti

-        area management risorse umane e strumentazione

-        area amministrativa, compresa la corretta rilevazione ed il controllo dei costi delle prestazioni sanitarie.

Sono esclusi interventi per conformarsi alla normativa nazionale in materia di formazione obbligatoria.

Contributi a disposizione Risorse complessive stanziate: € 4.000.000,00 (quattromilioni/00), ripsrtite al 50% tra Piani Aziendali e Piani Pluriaziendali.
Ripartizione territoriale Tutto il territorio nazionale.
Valore massimo contributo per azienda Il Piano formativo non può prevedere, a pena di inammissibilità, un finanziamento superiore a euro 50.000,00 (cinquantamila/00).
N. minimo partecipanti per ciascun intervento Minimo 4 partecipanti. Ai fini della validità dell’intervento e quindi dell’ammissibilità dei relativi costi, è necessario che almeno 3 (tre) lavoratori abbiano frequentato il 70% delle ore programmate.

Sono possibili anche azioni di tipo individuale.

 

La formazione finanziata per ciascun dipendente deve avere una durata non superiore alle 100 ore.

Tipologia progetti e obiettivi I Piani e i Progetti formativi possono essere:

- Aziendali e interaziendali;

-  Pluriaziendali (Territoriali; Settoriali)

Durata massima  12 mesi
Modalità di presentazione della domanda Un’unica scadenza: 15 ottobre 2020.

 

 

Av. 5/19 – FORMAZIONE FINANZIATA PER GLI ALTRI SETTORI ECONOMICI – ASE

Dettaglio ambito / obiettivi Piani e Progetti formativi Aziendali, Settoriali e Territoriali per il Comparto Altri Settori Economici che riguardano l’Ambito Generalista.
Contributi a disposizione € 10.000.000,00 (diecimilioni/00).

Le risorse stanziate sono suddivise equamente tra le scadenze previste di cui € 2.500.000,00 destinati al finanziamento di Piani formativi di tipologia aziendale e € 2.500.000,00 per i Piani di tipologia Territoriale e Settoriale.

Ripartizione territoriale Tutto il territorio nazionale.
Valore massimo contributo per azienda Il finanziamento concesso per ogni Piano formativo Settoriale e Territoriale non potrà superare il valore massimo di 100.000,00 euro.

Il finanziamento per ogni piano formativo aziendale non potrà superare euro 100.000,00.

In particolare il finanziamento max per ogni impresa è calcolato secondo la seguente tabella:

- 1-25 dipendenti € 20.000,00

- 26-50 dipendenti € 40.000,00

- 51-100 dipendenti € 60.000,00

- 101-149 dipendenti € 80.000,00

- 150-249 dipendenti € 100.000,00 (solo aziende che non abbiano optato per il CIA).

N. minimo partecipanti per ciascun intervento Minimo 4 partecipanti. Ai fini della validità dell’intervento e quindi dell’ammissibilità dei relativi costi, è necessario che almeno 3 (tre) lavoratori abbiano frequentato il 70% delle ore programmate.

Sono possibili anche azioni di tipo individuale.

Tipologia progetti e obiettivi I Piani e i Progetti formativi possono essere:

- Aziendali e interaziendali;

- Territoriali;

- Settoriali nazionali.

 

I Piani e i Progetti formativi devono riguardare l’ambito Generalista.

I Piani formativi non possono prevedere più del 50% delle ore di formazione obbligatoria.

Durata massima  24 mesi
Scadenze di presentazione dei Piani Formativi
  • 10 dicembre 2020; 
  • 16 giugno 2021. 

 

Av. 6/19 – FORMAZIONE A SOSTEGNO DEI PROCESSI ORIENTATI ALLO SVILUPPO SOSTENIBILE

Dettaglio ambito / obiettivi Piani e Progetti formativi Aziendali riferiti esclusivamente ai seguenti ambiti: ambiente e sviluppo sostenibile che riguardi esclusivamente l’introduzione di nuovi prodotti e/o processi connessi alla gestione ambientale ed energetica delle aziende aderenti.

I piani formativi dovranno essere riferiti in particolare ai seguenti ambiti:

-        Area efficienza e risparmio energetico

-        Area innovazione ambientale di processo e di prodotto

-        Area tecniche e metodologie in materia di carichi e impatti ambientali ed energetici

-        Area gestione dei rifiuti, tracciabilità e riutilizzo

-        Area competenze tecniche per fornire gli idonei strumenti tecnici e legislativi per gestire correttamente il ciclo dei rifiuti

-        Area mobilità sostenibile

Contributi a disposizione € 2.000.000,00 (duemilioni/00).
Ripartizione territoriale Tutto il territorio nazionale.
Valore massimo contributo per azienda Il finanziamento concesso per ogni Piano formativo non potrà superare il valore massimo di 100.000,00 euro.

Il finanziamento max per ogni impresa è calcolato secondo la seguente tabella:

- 1-25 dipendenti € 20.000,00

- 26-50 dipendenti € 40.000,00

- 51-100 dipendenti € 60.000,00

- 101-149 dipendenti € 80.000,00

- 150-249 dipendenti € 100.000,00.

N. minimo partecipanti per ciascun intervento Minimo 4 partecipanti. Ai fini della validità dell’intervento e quindi dell’ammissibilità dei relativi costi, è necessario che almeno 3 (tre) lavoratori abbiano frequentato il 70% delle ore programmate.

Sono possibili anche azioni di tipo individuale.

Tipologia progetti e obiettivi I Piani e i Progetti formativi possono essere aziendali e interaziendali.

 

I Piani e i Progetti formativi devono riguardare esclusivamente gli ambiti: ambiente e sviluppo sostenibile.

Sono esclusi interventi per conformarsi alla normativa nazionale in materia di formazione obbligatoria.

Durata massima  12 mesi
Scadenze di presentazione dei Piani Formativi  

15 luglio 2021 

 

Alcuni degli ultimi progetti Avviati:

AVVISO 2/18 – ASE

TSM SRL – Le soft skill ed il miglioramento dei processi organizzativi a supporto della qualità dei servizi

Mollificio Gardesano SPA – Alberti Lamiere SRL – Mollificio PFM SRL – Digitalizzazione e integrazione dei processi industriali in ottica Industry 4.0

LCB COMPANY SRL – Lean Production e Data Protection in LCB Company

Scuola Musicale Il Diapason s.c. – L’ottimizzazione dei processi organizzativi per il miglioramento dei servizi offerti

Scuola Musicale Jan Novak s.c. – Soft Skill e miglioramento del servizio

Fondazione PAS – Sviluppo organizzativo e miglioramento della qualità del servizio

Benozzi Engineering SRL – Sviluppo delle Soft Skill in azienda

Fondazione Maria Rossi Onlus – I comportamenti responsabili come leva per il benessere organizzativo

Gruppo centro Nord SPA – Adozione delle tecnologie abilitanti Industria 4.0 in Gruppo Centro Nord spa

Franzin Carni srl – Innovazione organizzativa e sviluppo delle competenze

Soges SRL – Digitalizzazione aziendale e sviluppo competenze tecniche dei lavoratori

SO.GE.SE Engineering – Sviluppo delle competenze per il miglioramento dell’efficienza organizzativa

Uiltucs Regionale Veneto – Sviluppo delle competenze trasversali e tecniche per il Comparto ASE (16 aziende coinvolte)

Uiltucs Treviso – Sviluppare le competenze per sviluppare la competitività del territorio (17 aziende coinvolte)

AVVISO 4/18 – SETTORE SOCIO-SANITARIO

Domus Vestra – Sviluppare modelli organizzativi e competenze specifiche per la tutela e la salute dell’anziano

Fondazione PAS – Qualità ed eccellenza del servizio sanitario in Fondazione PAS

Ipark srl – Ipark, verso una crescita comune

 

Come aderire a For.Te

Visita il sito