Credito d’imposta formazione 4.0

INCENTIVO AUTOMATICO DEL MISE, EROGATO COME CREDITO D’IMPOSTA, PER AGEVOLARE L‘ INNOVAZIONE DELLE AZIENDE

Che cos’è

Credito d’imposta sulle spese sostenute dalle aziende per la formazione sulle tecnologie previste dal Piano Nazionale Transizione 4.0.

Quindi sui temi:
• big data e analisi dei dati;
• cloud e fog computing;
• cyber security;
• sistemi cyber-fisici;
• prototipazione rapida;
• sistemi di visualizzazione e realtà aumentata;
• robotica avanzata e collaborativa;
• interfaccia uomo macchina;
• manifattura additiva;
• internet delle cose e delle macchine;
• integrazione digitale dei processi aziendali.

Le attività formative dovranno riguardare i seguenti ambiti:
• vendita e marketing;
• informatica e tecniche;
• tecnologie di produzione.

Vengono rimborsati per compensazione:
• i costi del personale dipendente in formazione (mancata produttività)
• i costi del personale dipendente investito dell’incarico di tutor e/o docente;
• i costi di docenza esterna e le consulenze di progetto purché la formazione sia erogata da soggetti accreditati per la formazione presso le Regione, Province Autonome o Fondi Interprofessionali;
• le spese di certificazione della documentazione contabile nel caso l’impresa non sia soggetta a revisione legale dei conti;
• le spese generali indirette (spese amministrative, locazioni, spese generali).

E’ cumulabile con altre misure di aiuto aventi a oggetto le stesse spese ammissibili, nel rispetto delle intensità massime di aiuto previste dal regolamento (UE) n. 651/2014.

Intensità di aiuto:
• 50% delle spese ammissibili e nel limite massimo annuale di €. 300.000 per le piccole imprese
• 40% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di €. 250.000 per le medie imprese
• 30% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di €. 250.000 le grandi imprese

 

A chi si rivolge

  • Imprese residenti nel territorio dello Stato indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico, dalla dimensione, dal regime contabile;
  • Enti non commerciali che esercitano attività commerciali in relazione al personale dipendente impiegato anche non esclusivamente in tali attività;
  • Imprese residenti all’estero con stabili organizzazioni in Italia;
  • NON si applica alle imprese in difficoltà.

 

Come funziona

Il credito d’imposta può essere utilizzato esclusivamente in compensazione, mediante F24 da presentare attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, a partire dal periodo d’imposta successivo a quello in cui sono sostenute le spese ammissibili (previo adempimento da parte dell’impresa degli obblighi di certificazione previsti).

 

Cosa offriamo ai nostri clienti:

  • Analisi di pre-fattibilità e verifica dei requisiti di ammissibilità alla misura
  • Redazione del progetto formativo
  • Realizzazione dell’attività formativa
  • Validazione delle competenze
  • Rendicontazione delle spese e gestione della pratica