AZIONE III.3.a.1.1 Avvio e Consolidamento Start up

D.d.s.nr. 11109/2019 - Asse III Azione III.3.a.1.1

Bando ARCHE’ – Nuove MPMI – Sostegno alle Start up lombarde in fase di avviamento e consolidamento

Il Bando Archè, in attuazione della D.G.R. 7 maggio 2019, n. XI/1595 “POR FESR Regione Lombardia 2014‐2020 – AZIONE 3.a.1.1. – Interventi di supporto alla nascita di nuove imprese”, è finalizzato a sostenere le nuove realtà imprenditoriali lombarde, siano MPMI o Liberi professionisti, attraverso il finanziamento di Piani di Avvio (per le attività di nuova o recente costituzione, fino a un massimo di 2 anni) o di Piani di Consolidamento (per le attività avviate da più di 2 e massimo 4 anni).

Nello specifico le finalità e gli obiettivi della misura intendono favorire e stimolare l’imprenditorialità lombarda sostenendo:

- le fasi di avvio di nuove realtà imprenditoriali o professionali anche come forma di auto‐impiego/autoimprenditorialità.

- le fasi di consolidamento aumentandone le possibilità di sopravvivenza nel breve‐medio termine.

 

LOCALIZZAZIONE

Gli interventi previsti dal presente Bando devono essere realizzati nel territorio della Regione del Lombardia. 

BENEFICIARI

MISURA A – Piani di avvio:

  • MPMI registrate alla CCIAA e con sede legale/operativa attiva da massimo 2 anni;
  • liberi professionisti:
    • Singoli: in possesso di partita Iva o che abbiano avviato l’attività professionale oggetto della domanda di partecipazione al bando, da massimo 2 anni;
    • Studi associati: in possesso dell’atto costitutivo dello studio e della partita Iva associata allo studio da massimo 2 anni.

MISURA B – Piani di consolidamento:

  • MPMI registrate alla CCIAA e con sede legale/operativa attiva da più di 2 anni e fino a 4 anni;
  • liberi professionisti:
    • Singoli: in possesso di partita Iva o che abbiano avviato l’attività professionale oggetto della domanda di partecipazione al bando, da più di 2 anni e fino a 4 anni;
    • Studi associati: in possesso dell’atto costitutivo dello studio e della partita Iva associata allo studio da più di 2 anni e fino a 4 anni.

Sono escluse dal bando:

- Le imprese operanti nei settori agricoltura, pesca e acquacoltura, fabbricazione, trasformazione e  commercializzazione tabacco (art. 1 del Reg. 1407/2014 e art. 3 comma 3 del Reg. 1301/13);

- Le MPMI ed i Liberi professionisti che svolgano attività prevalente relativa ai codici ATECO 2007 – sezione I – ALLOGGIO – classe 55.

 

INTERVENTI AMMISSIBILI

Misura A:Progetti di sviluppo per la realizzazione dei primi investimenti (materiali e immateriali) necessari all’avvio dell’impresa/dell’attività professionale e alle fasi di prima operatività.

Misura B:Progetti di sviluppo per la realizzazione degli investimenti (materiali e immateriali) necessari a consolidare ed espandere le attività di impresa/professionale.

 

SPESE AMMISSIBILI

Sono considerate ammissibili le spese sostenute da agosto 2019 sino alla conclusione del progetto.

Misura A

1. Acquisto di nuovi impianti, attrezzature, materiali, macchinari, hardware e software –escluso usato e leasing;

2. Spese di adeguamento impianti e ristrutturazione funzionale dei locali, escluso spese tecniche e di progettazione;

3. Spese di locazione/noleggio per attrezzature tecnico-specialistiche e laboratori/sede operativa;

4. Spese del personale;

5. Spese generali;

6. Acquisto licenze software e servizi software, compreso sviluppo sito web;

7. Servizi di consulenza.

Misura B

1. Acquisizione sedi produttive, logistiche, commerciali all’interno del territorio regionale;

2. Acquisto di brevetti, licenze d’uso e servizi software di tipo cloud e saas e simili;

3. Spese per certificazione di qualità, deposito dei marchi e registrazione e difesa dei brevetti;

4. Servizi di consulenza esterna specialistica;

5. Spese del personale;

6. Spese generali;

7. Acquisto di impianti, attrezzature, materiali, macchinari, hardware e software;

8. Spese di adeguamento impianti e ristrutturazione funzionale dei locali.

 

SOSTEGNO

L’agevolazione si configura come contributo a fondo perduto con i seguenti importi:

  • Misura A: 40%dell’investimento ammissibile;
  • Misura B: 50%dell’investimento ammissibile.

L’agevolazione è concessa nel limite di:

- Misura A: contributo massimo di 50.000 euro, a fronte di un investimento minimo di 30.000 euro;

- Misura B: contributo massimo di 75.000 euro, a fronte di un investimento minimo di 40.000 euro.

 

SCADENZA

Le domande di partecipazione dovranno essere presentate dal 02 ottobre 2019 ore 12:00 fino al 15 novembre 2019 ore 12:00, e comunque fino ad esaurimento risorse.