REGIONE DEL VENETO FSE: POLITICHE ATTIVE 2013

La Regione del Veneto ha emanato un bando per il finanziamento di progetti aziendali con l’obiettivo di sostenere le imprese venete che hanno richiesto e ottenuto CIGS o CIG in deroga.

I progetti dovranno avere lo scopo di rilanciare la produttività e l’occupazione adeguando e valorizzando il profilo di competenze dei lavoratori sospesi attraverso percorsi di riqualificazione e/o riconversione delle professionalità.

Tra le attività di formazione ammissibili rientrano quelle legate ad eventuali interventi di innovazione di processo o di prodotto e di sviluppo aziendale.

L’ammontare del contributo richiedibile, per ciascun dipendente in sospensione, non potrà superare i 5.000 €.

Il contributo verrà erogato mediante un anticipo del 30% e successivi rimborsi trimestrali fino ad un massimo del 95% del finanziamento richiesto. Il saldo a rendicontazione delle attività.

Le aziende proponenti potranno richiedere anche un contributo per le tipologie di spesa relative ad investimenti strumentali o a consulenze, a valere sul FESR, entro il limite del 30% del finanziamento pubblico complessivamente richiesto.

Le risorse messe a disposizione assommano complessivamente a € 3.000.000,00

Modalità di presentazione dei progetti:

a sportello, 11 finestre, con prima scadenza 15 giugno 2013 e l’ultima il 15 dicembre 2013*

* Fino all’esaurimento delle risorse disponibili

Gli esiti delle domande presentate per ciascuna finestra saranno diffusi dopo 15 giorni dalla chiusura di ciascuna finestra.

La durata massima dei progetti non potrà superare i 12 mesi.

 

Per maggiori informazioni vai alla pagina dedicata:

FSE Politiche Attive 2013